domenica 6 marzo 2011

Schizofrenia della sterile gleba

40x40 (COLORI SU POLISTIROLO)


Ognuno nella sua solitudine navigando il mare d'odio intriso di fatica e dolore, muore dilaniato da "sè".

5 commenti:

  1. I solchi tra i vari mondi rappresentati sono sempre più profondi e allontanano gli uomini/isola fino a farli sparire dalla vista gli uni degli altri. Isolamento e alienazione sono figli di una società gretta e frettolosa. Molto bello Roscio, complimenti :)

    RispondiElimina
  2. l'ho guardato a lungo e...mi sono persa !

    RispondiElimina
  3. un bellissimo esempio di rottura del mondo quello che io percepisco bellissima direi

    RispondiElimina
  4. Grazie a tutti per i commenti. I solchi dell'incomunicabilità, purtroppo si fanno sempre più profondi e il dialogo su questi temi sempre più raro. Questo blog è, alla fine, un'occasione per smentire il mio dipinto ed avvicinare delle "isole".

    RispondiElimina
  5. Isole sperdute, lo siamo tutti ormai...

    RispondiElimina